LE MINIERE:CANALE SERCI

 

Villacidro:Canale Serci, ruderi.

Direzione:rudere.

Immersa nella vegetazione di Monti Mannu, nel territorio di Villacidro, vi Ŕ la miniera di Canale Serci.

In questa localitÓ fu trovato un imponente quantitativo di cassiterite, un ossido di stagno utilizzato per la produzione del bronzo.

Nel 1932 la miniera fu concessa alla SocietÓ Anonima di Monte Mannu che inizi˛ a scavare lungo i filoni San Sisinnio e Madama. In piena autarchia il controllo della miniera pass˛ all'AMMI (Azienda Minerali Metallici Italiani) proprio perchÚ lo stagno era insostituibile in diversi campi dell'industria e la miniera di Canale Serci era la pi¨ ricca d'Italia con le sue riserve superiori alle centomila tonnellate.

Nel 1938 venne costruito un impianto di flottazione dove si tent˛ di trattare il poverissimo materiale estratto. I fanghi sterili rilasciati nel vicino Rio Leni provocarono la protesta degli agricoltori villacidresi contro l'inquinamento del ruscello.

Il problema fu risolto con la costruzione di enormi vasconi. Chiusi i lavori nel 1944 per la guerra in corso e l'isolamento della miniera, nel 1946 il suo destino fu segnato per l'antieconomicitÓ dell'estrazione del minerale.

 

 
<

contatta sardegnaminiere

SMS INVIA