CREATIVITA'

  

 

 

Questo è lo spazio della creatività “riservato” a chi ha qualcosa da raccontare … da dire. Sarà lo spazio per un racconto, una poesia, un disegno....

E’ “l'isola” delle emozioni scritte, dei ricordi vissuti e rivissuti per “socializzare” le sensazioni dell’animo.

Racconti, poesie, pagine di saggi inediti oppure già pubblicati, in quel caso indicheremo i riferimenti bibliografici, che possano essere utili per rendere più “visibile” l'idea del lavoro in miniera e delle lotte democratiche che, in essa e per essa, sono state condotte in più di un secolo di Storia per permettere uno sviluppo “possibile” alle popolazioni non solo del bacino minerario ma dell'intera Sardegna.

A TITTI 

A MIO PADRE    M. Atzori
IL VIAGGIO     M. Atzori
IO RICORDO    A. Vaccargiu
MIO PADRE     A. Vaccargiu
NELLA MINIERA  Cavallera
POESIE        Liceo Ling.
LO SPAZIO     Luca
COLORI      Cici Peis
RICORDI     Guido Atzori
Relazione di Aldo Frau

 

Abbiamo utilizzato un “menù” per portarci direttamente alle pagine contenenti le poesie, i racconti, i ricordi e i disegni che sono straordinariamente utili per farci “palpare” una realtà che “sotterranea” vive e si manifesta.

Questa sezione contiene scritti che meritano di essere letti. Tra questi è d'obbligo menzionare due pagine della Dottoressa Anna Maria Vaccargiu, due poesie degli alunni del Liceo Linguistico di Maddaloni, uno scritto eccezionalmente efficace di Giuseppe Cavallera, grande dirigente socialista all'inizio del 1900 e  alcune pagine dedicate ai disegni bellissimi di Cici Peis che devono essere ammirati.  Una nuova sezione si è aggiunta: Ricordi di miniera. otto pagine che raccontano l'incontro con quattro persone di un paese della Marmilla, Gonnosnò, che raccontano il loro lavoro in miniera. Tanto tempo fa. Nei prossimi giorni racconteremo di altri incontri.