LE SOCIETA' OPERAIE DI MUTUO SOCCORSO

 

E’ la  situazione drammatica  di disagio economico per la nascente classe operaia, per i lavoratori che dovevano patire la fame, ad "imporre" la costituzione delle società operaie di mutuo soccorso.

Esse nascevano per garantire ai loro aderenti il mutuo soccorso ma nel contempo con l’idea di lottare contro le disuguaglianze e contro la miseria del popolo sardo. La Società operaia di Cagliari prese l’iniziativa concreta di intervenire il 28 ottobre  1855 sui gravi problemi che interessavano la Sardegna, avanzando la prima piattaforma rivendicativa di interesse generale.

1880 - un operaio inglese si addormenta mentre studia

Essa era composta da cinque punti-obiettivo tra i quali:

La riforma del sistema delle imposte che contemplasse la proporzionalità delle contribuzioni (ognuno deve dare in rapporto ai suoi averi) così come previsto dallo Statuto che Carlo Alberto promulgò il 4 Marzo 1848 e che all’art. 25 recita testualmente:

Art. 25.
        
            Essi contribuiscono indistintamente, nella proporzione dei loro
            averi, ai carichi dello Stato.


Un secondo punto, collegato al precedente, rivendicava”  stante la fallita raccolta e la pestilenza.... che ha desolato la città e le terre dell’isola» si rinunzi ad esigere le imposte non pagate nel 1856 e che i 6 milioni stanziati per il 1856 per opere stradali siano immediatamente spesi.

Punto qualificante di questa prima piattaforma, proprio per l’aspirazione ed anche la necessità per la classe operaia di crearsi competenze nuove, fu senza dubbio la richiesta di aperture di scuole speciali atte a formare agronomi, capitani di mare, commercianti e artigiani» in considerazione del fatto che «le ricchezze dell’isola sono le miniere, il mare, il commercio, le industrie, e che perciò è indispensabile che l’istruzione pubblica assecondi questi bisogni».

Le Società operaie nascono soprattutto nelle zone a maggior concentrazione operaia: a Cagliari, a Sassari, nelle zone minerarie.

Il 1’ agosto 1857, si costituì a Carloforte la Società di Sant’Erasmo.

il 1’ gennaio 1884 ad Iglesias venne “alla luce”  la Società operaia industriale di mutuo soccorso. A Flumini la Società operaia di mutuo soccorso venne costituita il 30 novembre 1890, a Buggerru il 25 dicembre 1891, a Portoscuso il 1’ maggio 1895.

Questi sono alcuni esempi delle numerosissime società operaie che nacquero evidenziando la vivacità organizzativa e ideale dei lavoratori sardi.

Dopo qualche decennio le Società operaie si trasformarono sempre più e solo in società di mutua assistenza.

La classe operaia scelse forme organizzative diverse, le leghe di resistenza, il partito operaio, la Confederazione Generale del Lavoro, che gli consentissero l’attuazione del progetto di emancipazione.

contatta sardegnaminiere

SMS INVIA