LA STORIA....

 

La storia delle miniere non può essere avulsa dalla realtà storica della Sardegna. Delineare sommariamente il quadro storico nel quale si sviluppò l’attività estrattiva, mostrando brevemente gli avvenimenti  principali, è necessario per capire ciò che  significarono le miniere sia dal punto di vista economico che da quello culturale e politico.

Il periodo più significativo per il nostro fine va dalla nascita del Regno di Sardegna, quindi dal governo o dominio sabaudo sull’isola, ai giorni nostri o comunque alla chiusura delle miniere avvenuta, salvo una rara eccezione, agli inizi degli anni ’90.

Intanto sarà un quadro volutamente schematico fatto esclusivamente dell’indicazione di episodi significativi .

Ciò che importa è che risulti evidente che il passaggio da un “regime feudale”, con un'organizzazione sociale chiusa ed arretrata, ad una società finalmente aperta al rinnovamento ed allo sviluppo produttivo di tipo capitalistico, avvenne con lo sfruttamento industriale delle miniere, quindi con la nascita, non facile e non semplice, di una classe operaia che seppe organizzarsi, pur in ritardo rispetto al resto d’Italia, per lottare e migliorare le proprie condizioni di vita.

Ricorderemo i fatti che, a nostro giudizio, sono i più significativi dal punto di vista del cambiamento. Elencandone alcuni diremmo i seguenti :

La nascita del Regno di Sardegna , 8 Agosto 1720;

La Cacciata dei Piemontesi  del 28 Aprile 1794 e i moti antibaronali di Giovanni Maria Angioy;

I Provvedimenti legislativi riformatori.

La Fusione Perfetta del 1847;

Il fascismo .

 

 

dipinto - murale Archivio Storico di Iglesias

dipinto - murale Archivio Storico di Iglesias

 

 

 

 

contatta sardegnaminiere.it

SMS INVIA