FLUORITE

 
 

 

 

      FLUORITE         Floruro di calcio CaF2

-Origine del nome: prende il nome dall’elemento contenuto, il fluoro.

-Sistema cristallino: cubico.

-Habitus: cristalli cubici e ottaedrici. Anche massivo e granulare.

-Sfaldatura: ottaedrica perfetta .

-Durezza: 4.

-Peso specifico: 3,2.

-Colore: varia ampiamente in relazione alla presenza di difetti reticolari. Comunemente verde chiaro, giallo, verde-azzurro, violetto; anche incolore, bianco, rosa, azzurro.

-Lucentezza: vitrea; da trasparente a traslucido.

-Ambiente di formazione: è molto comune nell’Isola. Si forma in vene idrotermali, può rappresentare il minerale principale o la ganga di minerali metallici (sopratutto solfuri). Comune anche in dolomie e calcari. Può essere associato a molti minerali: calcite, dolomite, gesso, barite, quarzo, celestina, galena, blenda, tormalina, apatite, topazio.

-Località: Silius-Gerrei (insieme a barite e galena): uno dei più importanti centri di produzione di fluorite nel mondo. Su Zuffuru (Fluminimaggiore).

-Note: Più dura della calcite e non da effervescenza all’HCl. E’ usata dall’industria della ceramica, dell’acido fluoridrico, dell’ottica, della plastica e come fluidificante in acciaieria. E’ ricercatissima dai collezionisti.