GALENA

 
 

 

 

            GALENA   Solfuro di piombo PbS


 

-Origine del nome: dal greco galéne che significa mare calmo, per la sua superficie grigia luccicante che ricorda, appunto, i riflessi del mare.

-Sistema cristallino: cubico.

-Habitus: generalmente si ritrova in aggregati sfaldabili a grana più o meno fine e in massa granulari. Raramente in cristalli cubici e ottaedrici euedrali.

-Sfaldatura/frattura: cubica perfetta.

-Durezza: 2 ½.

-Peso specifico: 7,6.

-Colore: grigio piombo, talvolta con iridescenze.

-Lucentezza: metallica brillante. Opaco.

-Polvere: grigio piombo o nera.

-Ambiente di formazione: è molto comune in Sardegna. Si forma in depositi idrotermali di media temperatura, associata a blenda, marcasite, calcopirite, pirite, in ganga a quarzo, calcite, barite, fluorite. Minerali secondari sono: Cerussite e Anglesite.

-Località: Sistema filoniano di Montevecchio-Ingurtosu-Gennamari (Arburese) e Monteponi), S.Giovanni, Masua, Campo Pisano (Iglesiente).

-Note: è il minerale più importante per l’estrazione del piombo. Fin dalla antichità veniva usato da esperti ceramisti isolani per la produzione di smalti per stoviglie miscelata a quarzo, feldspati e altri componenti. Facilmente riconoscibile per la sua sfaldatura cubica, l’alto peso specifico, la morbidezza, il colore grigio piombo.