RUTILIO

 
 

 

 

RUTILIO Ossido di Titanio TiO2

-Origine del nome:

-Sistema cristallino: tetragonale.

-Habitus: cristalli prismatici con terminazioni bipiramidali e striati verticalmente. Frequenti i gemminati a gomito.

-Sfaldatura/frattura: prismatica. Fragile.

-Durezza: 6 – 6 ½ .

-Peso specifico: 4,2.

-Colore: rosso fino a nero.

-Lucentezza: da adamantina fino a sub-metallica. Opaco o sub-traslucido.

-Polvere: marrone chiaro.

-Ambiente di formazione: minerale accessorio in graniti, pegmatiti granitiche, micascisti e altre rocce metamorfiche. Come inclusioni aciculari nei cristalli di quarzo,“capelli di Venere”. Può concentrarsi in ambiente sedimentario.

-Località:

-Note: Si distingue per il colore rosso, la lucentezza adamantina e l’habitus acculare.