MONTEVECCHIO: Miniera di Casargiu

 
 

La miniera di Casargiu è al limite, a ponente, della concessione Montevecchio n.3 e confina con il “territorio” della miniera di Ingurtosu.

Ci si arriva, continuando a percorrere la strada che da Montevecchio, Gennas, ci porta a Ingurtosu e da lì, dopo aver ammirato i resti della Laveria Brassey di Naracauli, arrivare al mare e la sabbia incantevole di Piscinas.

Ma non divaghiamo. Restiamo in argomento.

Casargiu lo troviamo subito dopo Telle. Possiamo proporre una scheda molto sintetica, con l'utilizzo del libro “Le miniere di Montevecchio” di Emanuele Concas che abbiamo più volte citato doverosamente e piacevolmente con il consiglio di leggerlo se si vuole approfondire l'argomento.

La scheda può contenere questi pochi dati tecnici:

1) “In corrispondenza dell'imbocco della Galleria San Giorgio che è considerato il limite della miniera di Telle verso ponente, il fascio filoniano si apre a V in due distinti affioramenti, uno sviluppantesi a tetto della stessa direzione dei precedenti e l'altro che volge a letto e che costituisce il così detto filone Ingurtosu che prende il nome della confinante concessione della Società Pertusola ( le cui concessioni, quindi anche Ingurtosu, vennero acquisite dalla Montevecchio, o meglio, dalla Società Monteponi – Montevecchio costituita con la fusione, nel 1965. n. d. r.).

“Il filone di tetto, denominato Fais, è mineralizzato in blenda e galena con prevalenza della prima".

2) “il cubaggio della miniera è calcolato (ovviamente in quel tempo, n. d. r.) in circa 350.000 tonnellate di materiale grezzo".

3) Il pozzo di estrazione è il Pozzo Fais. La macchina di estrazione, costruita dalla ditta Servettaz – Basevi, con una potenza di 22 HP, sollevava un vagone di 460 litri pari a 800 Kg circa di minerale.

 

Dalle carte possiamo individuare i seguenti livelli principali:

Livello Fais e Riu Mannu a q. + 158,38

Livello 106 a q. + 108,87

Livello Rolandi a q. + 95,70

Livello 46 a q. + 51,26

Livello VII a q. + 14,77

Livello VIII -Minghetti a q. - 22,60.

Casargiu vide l'utilizzo di grossi macchinari il “Jumbo” e il “Toro” che accedevano in miniera direttamente dalle rampe per procedere anche all'estrazione del materiale.

Sardegnaminiere ha superato il controllo di qualità 
di HTML.it con punteggio 70%