Ricordi di miniera.

Gonnosnò: i minatori ricordano...

Pag.1   pag. 2   pag. 3   Pag.4   Pag.5   pag. 6  Pag.7   pag.8

In questo "angolo" del sito inseriamo  pagine "composte" con i ricordi di "ex minatori" che abbiamo avuto il piacere di incontrare. Utilizziamo il termine "ex" perchè ci permette di "individuare" con estrema facilità le persone che hanno dialogato con noi. Noi però, innanzitutto, le riteniamo persone che nella loro vita hanno "anche" lavorato in miniera.  Il termine "ex" è riduttivo: viene utilizzato  per indicare uno “status” che si è perso per una qualsiasi ragione.

 E' sufficiente scorrere un attimo il giornale per “trovare” un qualche “ex” di “un qualcosa”. Siamo dell'avviso che  debbano "esistere" solo uomini  che non possono essere “definiti”  per il lavoro o per l'attività, di qualunque genere, svolta in una parte della loro vita.

Montevecchio:una squadra di minatori, foto anni '50.

Montevecchio:armatore al lavoro.

Ci sembra più opportuno, e sopratutto più giusto, parlare di uomini che nella loro vita, tra le altre attività importanti e non, hanno svolto un lavoro in miniera.

A loro abbiamo chiesto semplicemente di ricordare il lavoro di quegli anni. A questi ricordi non diamo alcuna valenza “storica”. Non ci importa, è bene dirlo subito, “fissare verità storiche”. Noi  vogliamo solo condividere con loro sensazioni ed emozioni, le più diverse, che i ricordi “provocano”.

I ricordi sono una parte importante per tutti gli uomini perchè testimoni di una vita “vissuta”.

A noi interessa “ascoltare” i ricordi di quella parte degli uomini che, più di altri o diversamente dagli altri, hanno vissuto lavorando nelle viscere della terra per dare un sostentamento “onesto” alla propria famiglia. A noi interessa “ascoltare” quella parte di uomini “diseredati” che hanno lavorato e lottato per affermare i principi di giustizia sociale.